Amministrazione di Sostegno in 60 SECONDI!

Proverò a condensare 5 tra i molti concetti che dovrai valutare al più presto. Non rischiare di sbagliare o farti cogliere impreparato (come è successo a me, in passato).

Via al cronometro!

1. Chi è l’Amministratore di Sostegno?

Una persona nominata dal Giudice Tutelare per aiutare e rappresentare un ammalato di SLA o altra patologia invalidante (a livello fisico e/o psichico). Ad esempio per firme di atti, semplici documenti o nelle decisioni inerenti la salute.

2. È obbligatoria o si può andare avanti a far firmare coniuge o figli per il malato?

Presto o tardi qualcuno ti “obbligherà” e ti troverai a porvi rimedio, in fretta e magari con l’acqua alla gola. Pensaci prima. Io ti ho avvertito!

3. Come si ottiene?

Con un ricorso al giudice tutelare seguito da un’udienza, poi da giuramento e Decreto di Nomina. Solitamente l’iter si completa in alcuni mesi. Visto che puoi trovarti da un momento all’altro – per differenti ragioni – ad averne necessità, meglio anticipare che aspettare e far finta di nulla.

4. Ci sono costi da sostenere?

Le spese vive non sono molte (qualche marca da bollo). Sbattimenti ed incombenze invece sì, portano via tante mezze giornate sia per la nomina sia per tutta la durata dell’Amministrazione. Se ti informi bene le eviti, o almeno le riduci.

5. Alcuni consigliano la Procura, che è meglio! È vero?

Diffida da risposte semplicistiche, finiranno per complicarti la vita quando tu – invece – hai bisogno di semplificarla. In linea di massima, chi dice che la Procura è SEMPRE un’alternativa valida fa un errore (che poi paghi tu). Non c’è una risposta univoca, devi valutare la situazione in base a più variabili, attuali e potenziali.


Vuoi sapere tutto e liberarti dei dubbi in un colpo solo? Mi ringrazierai per quante rogne ti farò risparmiare!

Io ci sono passato pagando di tasca mia errori e titubanze. Ho scritto per te una GUIDA PRATICA per spiegarti in un attimo Amministrazione di Sostegno, Procura Generale, Biotestamento e DAT.
Risparmi tempo, casini e… un sacco di rotture di scatole in futuro! Clicca qui sotto e potrai leggerla tra 1 minuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo di eventuali cookie. Prima di accettare, leggi la pagina "Privacy e trattamento dei dati personali". maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi